L’OMBRA DI DANTE
Settembre 13, 2021


L’Associazione culturale Art@ltro APS, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, per celebrare l’anno dantesco a Massa Marittima pensando alla presenza di Palazzo Pannocchieschi con Pia dei Tolomei e al centro storico con un forte carattere medioevale, propone la mostra L’OMBRA DI DANTE.

Si tratta di una mostra originale, pensata come allestimento di stendardi che ‘cascano’ dalle travi del soffitto nella sala centrale della Biblioteca comunale: sono stendardi a tema dantesco di grande formato e ciascuno interpreta l’opera e la figura di Dante Alighieri secondo una visione contemporanea.

foto di Antonello Veneri

Il lavoro di Osvaldo Maffei nello specifico è un remake di una performance del 9 giugno 2018. Giorno in cui per la prima volta, l’orgoglio oltre i confini del Dolomiti Pride partendo dal monumento di Dante davanti alla stazione dei treni attraversò le strade di Trento.

foto di Antonello Veneri

In occasione dell’anniversario del poeta, nelle sue terre – precisamente a Massa Marittima che ospita di Palazzo Pannocchieschi, in cui secondo la leggenda visse Pia dei Tolomei ricordata da Dante nella Divina Commedia – ho pensato di porre l’attenzione proprio su questa donna e sulle vittime dell’ipocrisie e della violenza del potere. Un riscatto per tutte quei delitti che si sono susseguiti nel tempo e ancor oggi non smettono di darci pace.

L’immagine nella foto è un’allegoria che interpreta il rapporto fra la monumentalità del Dante in bronzo e l’effimera teatralità dell’artista, in cerca di riconoscimento come improbabile prelato… dai gesti apparentemente muti s’intuisce la forza della retorica che gioca fra verità e finzione.

Si tratta di una mostra originale, pensata come allestimento di stendardi che ‘cascano’
dalle travi del soffitto nella sala centrale della Biblioteca comunale: sono stendardi a tema
dantesco di grande formato e ciascuno interpreta l’opera e la figura di Dante Alighieri
secondo una visione contemporanea.